Notizie 2023-2024


GIORNATA INTERNAZIONALE DI QUILTING IN LUOGO PUBBLICO1


LOCANDINA MOSTRA LAVORI CREATIVI 2023-24 -1


LOCANDINA SAGGIO 30 MAGGIO 2024 -1


1LOCANDINA RIGOTTI TEATRO -1


LOCANDINA CONFERENZA CHAGALL CATTARUZZA -1


LOCANDINA GIORNALI 15 MAGGIO -1


TEATRO MIELA

Spettacoli nell’ambito della convenzione con l’Auser
I nostri associati che intendono partecipare agli spettacoli avranno uno sconto sul biglietto di ingresso con esibizione della tessera di Associazione Auser – Università delle Liberetà

Satie 2024_Volantino bassa1Satie 2024_Volantino bassa2


LOCANDINA CONFERENZA EMIGRATI1


LOCANDINA PER PASSEGGIATA MEDIOEVALE1


LOCANDINA GIORNALI 8 MAGGIO 20241


LOCANDINA PER JAMES JOYCE.doc USCITA1


LOCANDINA CONFERENZA GIORNALI1


LOCANDINA PASTA FROLLA1


CONVOCAZIONE DELL’ASSEMBLEA ORDINARIA
dell’Università delle Liberetà – Auser Insieme APS e ETS di Trieste

Ai Soci dell’Università delle Liberetà Auser Insieme APS e ETS.

Nella riunione del Comitato Direttivo di lunedì 18 marzo 2024 è stata deliberata la convocazione dell’assemblea ordinaria dei Soci dell’Università delle Liberetà, in prima convocazione il giorno sabato 20/04/2024 alle ore 08.00 e in seconda convocazione il giorno lunedì 22/04/2024 alle ore 17:00, nella sede di via San Francesco  2, con il seguente ordine del giorno:

1-    Relazione del Presidente
2-    Bilancio consuntivo 2023
3-    Varie ed eventuali

Il Bilancio consuntivo 2023 è disponbile alla seguente pagina:
BILANCIO CONSUNTIVO 2023

L’assemblea si terrà in modalità mista, in presenza nella sede di via San Francesco 2 e in videoconferenza.
Al fine di organizzare al meglio l’Assemblea si pregano i soci che intendono parteciparvi a darne comunicazione alla Segreteria. Nel caso di partecipazione da remoto la Segreteria, su richiesta, invierà il link per il collegamento Skype.

Il Presidente
Sebastiano Truglio

 


CONFERENZA SU JAMES JOYCE

Marco Favetta
venerdì 12 aprile 2024 ore 17:00   in via San Francesco 2

Il giorno 22 aprile seguirà una visita guidata ai luoghi attinenti alla vita dello scrittoreLOCANDINA PER JAMES JOYCE1


MOSTRA IMPRESSIONISTI 2024-1


LOCANDINE PER ICONE1


LOCANDINA PER FITTKE-FEMMININO-OPERA VIVAdf1


LOCANDINA BONANNI1


CONFERENZE AL LICEO CARDUCCI – DANTE TRIESTE

Dal 14 marzo al 4 aprile si svolgerà al Liceo la terza edizione di “Vita nuova del mondo antico”, il cui tema sarà “Roma e il mito nazionale”. Tutti gli incontri, a ingresso libero, si tengono nell’aula magna di via Giustiniano 3 alle 17.30.

Roma e il mito nazionale-1


 

LOCANDINA KANT E IL FLAUTO MAGICO1


LOCANDINA CUCINARE LE GLASSE (1)1


LOCANDINA HISTRI IN ISTRIA1


LOCANDINA ETERNO FEMMININO1


PROSSIMI APPUNTAMENTI AL TEATRO LA CONTRADA

La Stagione teatrale proseguirà con lo spettacolo “rosso” Un sogno a Istanbul con Maddalena Crippa, Maximilian Nisi, Mario Incudine e Adriano Giraldi.

IMMAGINE UN SOGNO A ISTANBUL

Maximilian von Altenberg, ingegnere austriaco, viene mandato a Sarajevo per un sopralluogo nell’inverno del ’97. Un amico gli presenta la misteriosa Maša Dizdarević: “occhio tartaro e femori lunghi”, austera e selvaggia, splendida e inaccessibile, vedova e divorziata, due figlie che vivono lontane da lei. Scatta qualcosa. Un’attrazione potente che però non ha il tempo di concretizzarsi. Max torna in patria e, per quanto faccia, prima di ritrovarla passano tre anni. Sono i tre anni fatidici di cui parlava La gialla cotogna di Istanbul, la canzone d’amore che Maša gli cantava. Quando si ritrovano Maša è malata, ma l’amore è più forte di ogni cosa e finalmente si accende. Da lì in poi si leva un vento che muove le anime e i sensi, che strappa lacrime e sogni. Da lì in poi comincia un’avventura che porterà Max nei luoghi magici di Maša, in un viaggio che è rito, scoperta e resurrezione.

Lo spettacolo sarà in scena al Teatro Bobbio dal 15 al 18 febbraio 2024.

Sempre a febbraio andrà in scena l’evento speciale Non hanno un amico di e con Luca Bizzarri.

IMMAGINE NON HANNO UN AMICO

Non hanno un amico è uno spettacolo ispirato all’omonimo podcast edito da Chora Media che nell’ultimo anno ha riscosso un tale successo da rendere il modo di dire “Non hanno un amico” un intercalare comune e diffusissimo. Esattamente come nel podcast – nato per raccontare la campagna elettorale e portato avanti grazie a una media di cinquantamila ascolti giornalieri e un milione di streaming al mese – ma con tutte le possibilità di approfondimento e “godimento” del contesto teatrale, al centro di Non hanno un amico c’è la comunicazione politica dei nostri tempi, i fenomeni social, i costumi di un nuovo millennio confuso tra la nostalgia del novecento e il desiderio di innovazione tecnologica e sociale. Bizzarri ci porta a ridere di noi stessi, delle nostre debolezze, dei nostri tic. Un’ora di racconto in cui ci riconosciamo come in uno specchio che all’inizio ci pare deformante, ma che in realtà, a guardarlo bene, restituisce quell’immagine di noi che rifiutiamo di vedere.

Lo spettacolo sarà in scena al Teatro Bobbio venerdì 23 febbraio 2024 alle ore 20.30.

IMMAGINE L'ANATRA ALL'ARANCIA

Segnaliamo poi lo spettacolo “blu” L’anatra all’arancia con Emilio Solfrizzi e Carlotta Natoli.

Gilberto e Lisa sono una coppia sposata da venticinque anni; più che dal logorio della routine, il loro ménage è messo in crisi dalla personalità di lui, egoista, egocentrico, incline al tradimento. Esasperata, Lisa si innamora di un altro, tutto l’opposto del marito, ma Gilberto, punto sul vivo, studia una strategia di contrattacco e organizza un week-end a quattro, in cui Lisa e il suo amante staranno insieme a lui e alla sua attraente segretaria, un misto tra scemenza e genialità. L’anatra all’arancia è un classico feuilleton dove i personaggi si muovono algidi ed eleganti su una scacchiera irta di trabocchetti. Ogni mossa dei protagonisti, però, ne rivela le emozioni, le mette a nudo a poco a poco e il cinismo lascia il passo ai timori, all’acredine, alla rivalità, alla gelosia; in una parola all’amore, poiché è di questo che si parla. L’anatra all’arancia è una commedia che ti afferra immediatamente e ti trascina nel suo vortice di battute sagaci, solo apparentemente casuali, perché tutto è architettato come una partita a scacchi.

Lo spettacolo sarà in scena al Teatro Bobbio dal 29 febbraio al 3 marzo 2024.

APPUNTAMENTI SUCCESSIVI:

E.G.O. L’ARTE DELLA FELICITA’ – 6 MARZO 20.30

LUCIO INCONTRA LUCIO (Le canzoni di Lucio Dalla e di Lucio Battisti) – 8 MARZO 20.30

IL GIUOCATORE di Carlo Goldoni – 14-17 MARZO


TEATRO MIELA

Spettacoli nell’ambito della convenzione con l’Auser

PROTAGONISTE 2024-Libretto ((pdf)

Protagoniste 2024_Generale


VISITA GUIDATA ALLA MOSTRA
“Verso il mare. Dino Predonzani e gli ultimi transatlantici”

Giovedì 22 febbraio, alle ore 15.00 il Maestro Flavio Girolomini effettuerà per i nostri corsisti una visita guidata alla mostra “Verso il mare. Dino Predonzani e gli ultimi transatlantici” al Magazzino 26 in Porto Vecchio, secondo piano, sala Leonor Fini.
È l’esposizione delle opere donate dalla nipote Lia Brautti (figlia della sorella dell’artista) al Museo del Mare. I lavori (schizzi, lucidi, bozzetti, foto delle realizzazioni) documentano l’attività negli anni 1940/60, di Predonzani quale decoratore navale sulle grandi navi bianche prodotte o arredate nei nostri cantieri.
Predonzani è stato anche vicepreside e insegnante di decorazione pittorica presso l’ “Istituto Statale d’Arte per la decorazione e l’arredamento della nave e degli interni” di Trieste.
L’esposizione, attraverso questi lavori di Predonzani, illustra parzialmente una pagina poco conosciuta della storia della Trieste dedita al mare; come Dino Predonzani altri, numerosi artisti, pittori, scultori, designer, hanno arredato e decorato i transatlantici che collegavano diversi continenti e alcune di queste navi facevano regolarmente scalo alla nostra stazione marittima. Gli allestimenti avvenivano nei nostri cantieri, dove le navi sostavano fino al termine dei lavori. Oltre agli artisti, lavoravano anche numerosi artigianali del legno e dei metalli, con lavorazioni meno artistiche ma non meno importanti per la vivibilità delle persone a bordo.
Per l’occasione è stato stampato un libretto che si può acquistare al palazzo Gopcevich.
Ritrovo all’orario stabilito in sala L. Fini del Mag.26. L’ ingresso è gratuito.


Presentazione del libro

IL VOLO DEL CANARINO
con l’autore Franco Casadidio

Il giorno martedì 13 febbraio 2024 ore 17:00
presso la Sede di via San Francesco 2, 2° piano
LOCANDINA IL VOLO DEL CANARINO1


1LOCANDINA PER CANDITI E MOSTARDE1 copia


LOCANDINA PER SOSTEGNO LUTTO1 copia


1LOCANDINA PER CONOSCERE CORPO COZZI1 copia


LOCANDINA CERAMICA1 copia


LOCANDINA PER SCACCHI1 copia


LOCANDINA Cloud 20241


LOCANDINA Truffe OnLine 20241


MOSTRA LIGABUE FEBBRAIO 2024-1


Presentazione del libro

IL VOLO DEL CANARINO
con l’autore Franco Casadidio

Il giorno martedì 13 febbraio 2024 presso la Sede di via San Francesco 2, 2° piano

Il volo del canarino 1 copertina

Il volo del canarino 2 copertina


TEATRO MIELA

Spettacolo nell’ambito della convenzione con l’Auser

image001


Presentazione del libro

MNEMOTECNICHE SOVVERSIVE CONTRO L’ALIENO
con l’autrice Cinzia Platania

Il giorno 27 gennaio 2024, ore 17:00, presso la Sede di via San Francesco 2, 2° piano

Mnemotecniche presentazione 27-01-20241


LOCANDINA PER CONFERENZA UDITO1


LOCANDINA PASTA SFOGLIA-11


LOCANDINA ASCOLTARE IL CUORE1


LOCANDINA SOSTEGNO ALLA COMUNICAZIONE1


VISITA GUIDATA

I Maestri Flavio Girolomini e Arnaldo Flego hanno programmato per venerdì 5 gennaio 2024 una visita guidata dei corsisti alla mostra “Dino, Mirko e Afro Basaldella. Destini paralleli e intrecciati”, presso la Galleria comunale d’arte contemporanea di Monfalcone (ex mercato coperto).
Ritrovo alle ore 15.00 all’ingresso in piazza Cavour 44.


DA GIOVEDI’ 21 DICEMBRE 2023 A DOMENICA 7 GENNAIO 2024
LE LEZIONI SONO SOSPESE PER LE FESTIVITA’ NATALIZIE

LOCANDINA PER NATALE-1


LOCANDINA PER BRESSANUTTI1


TEATRO MIELA

Una serata spensierata con Pupkin Kabarett – Anteprima 2024
nell’ambito della convenzione con l’Auser

POST-Pupkin Anteprima


LOCANDINA PER CONCERTO DI NATALE-dicembre 2023doc1


LOCANDINA PER SPETTACOLO MIELA1


LOCANDINA CATTARUZZA PER CATTELAN1


TRIESTE FILM FESTIVAL

-TSFF35-WEB

È stata stipulata una convenzione per offrire ai nostri soci agevolazioni per la 35a edizione del Trieste Film Festival.
Le proiezioni del festival hanno inizio venerdì 19 gennaio e proseguiranno fino al 27 gennaio 2024 compreso.

Le proiezioni si tengono presso:
Teatro Miela (Piazza Duca degli Abruzzi 3) 19 – 24 gennaio
Politeama Rossetti (Largo Gaber 1) 23 – 27 gennaio
Cinema Ambasciatori (Viale XX Settembre 35) 24 – 27 gennaio

I film sono presentati in lingua originale con sottotitoli in italiano e inglese.

L’accredito è disponibile ad un prezzo scontato e speciale di 35€ entro il 25 dicembre 2023 e dopo tale data sarà invece disponibile al costo di 55€.
L’accredito, oggetto della convenzione, permetterà l’accesso a tutte le proiezioni al Politeama Rossetti, al Cinema Ambasciatori e al Teatro Miela, la borsa e il catalogo del festival.

Per l’acquisto dell’accredito vi invitiamo a visitare il sito del Trieste Film Festival, sezione “Biglietti e Accrediti” poi selezionare “Accredito enti convenzionati”. Per l’acquisto è necessario premere “Acquista Accredito” e seguire le indicazioni per l’inserimento dei dati personali e il numero di tessera o di iscrizione all’ente.

TSFF35-ACCREDITI-EntiConvenzionati

Nella pagina Biglietti e Accrediti sotto la card Enti Convenzionati è presente un elenco in costante aggiornamento di tutti gli enti convenzionati.


COMUNICAZIONI

- B05 – “CUCITO – RIPARAZIONI” IL CORSO INIZIERA’ LUNEDI’ 8 GENNAIO 2024
- L16 – “STORIA E CULTURA DELL’ANTICO EGITTO” RINVIATO ALL’8 FEBBRAIO 2024
- G03 – “PICCOLI ESERCIZI DI FELICITA’” NUOVO CORSO DAL 7 FEBBRAIO 2024
- H06 – “NASCITA ED EVOLUZIONE DEL PORTO VECCHIO” PER I PARTECIPANTI AL CORSO È STATA ORGANIZZATA DAL DOCENTE Z. SARACINO UNA PASSEGGIATA STORICA ALLA SCOPERTA DEL PUNTO FRANCO NORD : SABATO 9 DICEMBRE 2023 – RITROVO MAGAZZINO 26 ORE 10.30

- PRANZO SOCIALE PER DOCENTI E SOCI: GIOVEDI’ 21 DICEMBRE 2023 ALLE ORE 12:30 PRESSO HOTEL SAVOIA EXCELSIOR PALACE – RIVA DEL MANDRACCHIO 4
PRENOTAZIONI IN SEGRETRIA ENTRO IL 15 DICEMBRE 2023


LOCANDINA PRANZO DI NATALE 231


COMUNICAZIONI

- M04 – CONFERENZA “NUCLEARE: VERO E FALSO” GIOVEDI’ 23/11 ALLE ORE 16.00 VIA S. FRANCESCO 2 , PRENOTAZIONI IN SEGRETERIA
- C01D – “LINGUA FRANCESE LIVELLO INTERMEDIO”, RINVIATO A DICEMBRE
- I02 – “DANZE POPOLARI” – ESIBIZIONE DEL GRUPPO DANZE GRECHE DELLA SCUOLA TERPSIHORI MERCOLEDI’ 22/11 ALLE ORE 17.00 VIA S. FRANCESCO 2


LOCANDINA DANZE POPOLARI - DANZE GRECHE1


LOCANDINA NUCLEARE1


COMUNICAZIONI

- “M04 – PROGRAMMATA CONFERENZA “”NUCLEARE: VERO E FALSO”” GIOVEDI’ 23/11 ORE 16.00 VIA S. FRANCESCO 2 – PRENOTAZIONI IN SEGRETERIA”
- L17 – “INTRODUZIONE ALLA STATISTICA” RINVIATO A DICEMBRE
- G04A “TANGOTERAPIA” – NUOVO CORSO DAL MESE DI DICEMBRE – PRENOTAZIONI IN SEGRETERIA
- H04 – “MEDIOEVO A TRIESTE E DINTORNI” LEZIONE DIFFERITA AL 18/11
- L07 – “AFFRONTARE INSIEME LE DIFFICOLTA’….” RINVIATO A DICEMBRE
- C04E – “LINGUA INGLESE CONVERSAZIONE ONLINE” RINVIATO A DICEMBRE
- C02B – “LINGUA INGLESE LIVELLO BASE 1″ – RINVIATO A DICEMBRE
- C01D – “LINGUA FRANCESE LIVELLO INTERMEDIO” – RINVIATO A DICEMBRE


LOCANDINA SALUSINSZKY 21


COMUNICAZIONI

- E07D – Nuovo corso di Yoga, venerdì 9:45 – 10:45 via San Francesco
- B05 – “Riparazioni cucito” – Rinviato a dicembre 2023
- C02O- “Inglese conversazione”: Cambio orario 15:30 – 17:00
- C02P- “Inglese conversazione”: Cambio orario (Secondo turno) 17:00 – 18:30
- L01 – “Come si usano e funzionano le apparecchiature in casa – inizio corso 30 ottobre 2023


LOCANDINA PROIEZIONE TEATRO 4 NOVEMBRE 20231


panettoni 2023 -lettera uniliberetà1


COMUNICAZIONI

Ci sono ancora alcuni posti liberi nei corsi:

- D02 – FOTOGRAFIA URBANA E STREET PHOTOGRAPHY (2 lezioni in aula e 6 uscite – Docente G. SALUSINSZKY)
- L01 – COME SI USANO E COME FUNZIONANO GLI APPARECCHI CHE ABBIAMO IN CASA (6 lezioni – Docente F.  ISERNIA)
- L04 – I CAMBIAMENTI NEL CORSO DEI SECOLI DEL CONCETTO DI PULIZIA E IGIENE DEL CORPO (6 lezioni – Docente D. ESCHER)
- L08 – LA LETTURA DEI PRIMI CAPITOLI DEI PROMESSI SPOSI (10 lezioni – Docente V. MICHELINI)
- L015 – CAMBIAMENTI CLIMATICI (4 lezioni – Docente S. SANNA)
- L18 – LA BIBLIOTECA DI FREUD (4 lezioni – Docente S. CHMET)
- I02 – DANZE POPOLARI (5 lezioni – Docente M. COLOMBO)

TUTTE LE SEDI DELL’UNIVERSITA’ RIMARRANNO CHIUSE PER IL PONTE DI OGNISSANTI
DAL 1° NOVEMBRE AL 4 NOVEMBRE 2023


MONDO FUTURO

Mondofuturo_LOCANDINA (pdf)

Mondofuturo_LOCANDINA1

Mondofuturo_PROGRAMMA (pdf)


COMUNICAZIONI

E’ confermato l’inizio del corso A05 “A scuola di coro” per martedì 24 ottobre 2023 dalle ore 18.30 alle ore 20.00 nella sede di via S. Francesco 2.

Sono ancora disponibili dei posti nei corsi:
- D02 “Fotografia urbana”
- L01 “Come si usano e funzionano le apparecchiature domestiche”
- L04 “I cambiamenti nel corso dei secoli del concetto di pulizia e igiene del corpo”
- L08 “Lettura dei primi capitoli dei Promessi sposi”
- L15 “Cambiamenti climatici”
- L18 “La biblioteca di Freud”.


MONDOFUTURO
INCONTRI
FANTA+SCIENTIFICI
a cura di SIMONA REGINA

DAL 29 OTTOBRE AL 1 NOVEMBRE  ORE 11-13
Sala Adriatica, DoubleTree by Hilton Trieste, Piazza della Repubblica 1

Da domenica a mercoledì tornano gli incontri fanta+scientifici del Trieste Science+Fiction Festival con scienziati e scienziate di Elettra Sincrotrone, Università di Trieste, Centro Internazionale di Ingegneria Genetica e Biotecnologie e il divulgatore YouTuber Entropy for Life: incontri a ingresso gratuito con scienziate e scienziati e divulgatori per riflettere sull’attualità scientifica.

Per i soci di Università delle Liberetà, che volessero seguire gli incontri, sono disponibili posti riservati su prenotazione da effettuare presso la segreteria dell’Associazione (040 3478208), che provvederà a segnalarli alla responsabile dell’evento.

29 ottobre ore 11.00

POSSIAMO CREARE DAVVERO IL NOSTRO JURASSIC PARK?
L’ingegneria genetica tra scienza e fantascienza
Serena Zacchigna

L’ultima frontiera dell’ingegneria genetica consente di tagliare e cucire il DNA, riscriverlo e modificarlo con estrema precisione. Possiamo quindi prendere in mano il destino della vita? Anche quello di animali estinti? Possiamo cioè creare davvero il nostro Jurassic Park? C’è chi, come una sorta di John Hammond, il creatore del parco di dinosauri nato dalla penna di Michael Crichton e portato sul grande schermo, 30 anni fa, da Steven Spielberg, ipotizza di poter resuscitare i mammut lanosi. Fiction o realtà? Serena Zacchigna ci guida a conoscere le potenzialità dell’ingegneria genetica e dell’editing genetico e ne illustra i meccanismi: comprenderli è fondamentale per apprezzare gli enormi benefici che queste tecnologie possono apportare in campo alimentare, ambientale e della salute umana, così come per una valutazione consapevole dei relativi rischi.

Laurea in Medicina e chirurgia e dottorato di ricerca in Genetica molecolare, Serena Zacchigna dirige il Laboratorio di biologia cardiovascolare del Centro Internazionale di Ingegneria Genetica e Biotecnologie (Icgeb). Coordinatrice scientifica dei programmi istituzionali del centro, dal 2014 rappresenta l’Icgeb nel Comitato di Bioetica delle Organizzazioni Internazionali delle Nazioni Unite, con particolare interesse nei confronti dei risvolti etici e regolamentatori della terapia genica, dell’editing genico e della terapia cellulare. Dal 2019 è membro del Comitato Etico Unico Regionale del Friuli Venezia Giulia.

29 ottobre ore 12.00

SE PIANTO UN ALBERO POSSO MANGIARE UNA BISTECCA?
Guida scientifica per un ambientalismo consapevole
Giacomo Moro Mauretto (Entropy for Life)

La carne coltivata in laboratorio è fantascienza o la strada da percorrere per ridurre il nostro impatto sull’ambiente? Emetto più CO2 se mangio carne bovina biologica, polli da allevamento intensivo, un trancio di pesce spada o frutti di mare? Quanta anidride carbonica può assorbire un albero in tutta la sua vita? Più o meno delle emissioni dovute alla produzione di un kg di manzo allevato al pascolo in Brasile?

Giacomo Moro Mauretto, conosciuto come Entropy for Life nella sua attività di divulgazione online, risponde a queste e altre domande e spiega perché rispondere a domande del genere sia fondamentale in questo momento storico in cui individualmente e collettivamente stiamo provando a mettere in campo delle azioni per arginare o combattere i vari problemi ambientali. Al pubblico di Mondofuturo presenta il suo libro “Se pianto un albero posso mangiare una bistecca?“ (Mondadori, 2023).
Laureato in Biologia evoluzionistica, Giacomo Moro Mauretto divulga la biologia, l’evoluzione e l’ambiente. La sua attività di comunicazione della scienza avviene dal vivo, in conferenze e spettacoli, e online, soprattutto sul suo canale YouTube “Entropy for Life”, ma anche su altri social come Instagram. Collabora a diversi progetti di Airc, la Fondazione per la Ricerca sul Cancro. È autore del libro “Se pianto un albero posso mangiare una bistecca“ (Mondadori, 2023)

30 ottobre ore 11.00

VERSO LA LUNA E OLTRE: LE SFIDE SPAZIALI PER IL CORPO UMANO
La missione NASA della Crew-7: UniTS a bordo!
Alessandra Bosutti

È il 1966 quando, negli Stati Uniti, debutta la serie televisiva Star Trek che appassionerà diverse generazioni con le avventure intergalattiche dell’Enterprise e il suo equipaggio guidato dal capitano Kirk. Se il teletrasporto è ancora fantascienza, con la missione Artemis della Nasa si punta a tornare sulla Luna e a costruire una stazione spaziale orbitante per spingerci verso destinazioni più lontane. La ricerca scientifica e le missioni a bordo della Stazione Spaziale Internazionale ci hanno insegnato che il volo spaziale e le condizioni di microgravità causano importanti cambiamenti sulla fisiologia umana, soprattutto su quella del sistema muscolo-scheletrico. Come salvaguardare allora la salute dei protagonisti delle missioni, sempre più lunghe, a bordo del nostro avamposto nello spazio, in vista anche di future missioni sulla Luna e oltre? Alessandra Bosutti illustra gli effetti del volo spaziale sul corpo umano e il progetto Muscle Stimulation, condotto in orbita sulla ISS e partito con la Crew-7 della Nasa, per migliorare l’adattamento del corpo umano nello spazio. Capire come salvaguardare la salute e il benessere degli astronauti può migliorare anche la vita sulla Terra, perché quello che impariamo nello spazio può essere utile per gli anziani e persone con una ridotta mobilità.

Laurea in Scienza Biologiche e dottorato di ricerca in Medicina molecolare, Alessandra Bosutti svolge la sua attività di ricerca al Dipartimento di Scienze della Vita dell’ateneo triestino. La sua attività di ricerca è incentrata sull’identificazione di nuove strategie per migliorare la rigenerazione del muscolo scheletrico e contrastare il decondizionamento neuromuscolare dovuto al disuso, al volo spaziale e all’invecchiamento. Coordina il progetto dell’Agenzia Spaziale Europea chiamato “Muscle Stimulation” condotto a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) e supportato con fondi dell’Agenzia Spaziale Italiana con l’obiettivo di testare la stimolazione neuromuscolare per combattere la perdita di massa e forza muscolare negli astronauti, che si verifica durante il volo spaziale.

30 ottobre ore 12.00

PER ASPERA AD ASTRA
Una vita da astronauta con i piedi per terra
Paolo Nespoli

Nella sua lunga carriera di astronauta, Paolo Nespoli ha trascorso quasi un anno nello Spazio. 313 giorni. Nel 2007 il suo primo volo spaziale con la missione Esperia: a bordo dello Space Shuttle Discovery ha raggiunto la Stazione Spaziale Internazionale.

Tre anni dopo la missione MagISStra, missione di lunga durata a bordo della ISS: partito il 15 dicembre 2010, è rientrato a Terra il 24 maggio 2011, dopo aver passato 159 giorni nello spazio. Il 28 luglio 2017 è partito per la sua terza missione: la missione Vita, acronimo di Vitalità, Innovazione, Tecnologia ed Abilità. È autore del romanzo “L’unico giorno per arrendersi”. Un racconto esemplare che parla di sacrifici e di coraggio: Manlio Santachiara, il protagonista, è un astronauta non più in servizio attivo, di ritorno in Italia dopo molti anni all’estero. In “Farsi spazio” invece condivide storie e riflessioni di un astronauta con i piedi per terra. Mentre “Dall’alto i problemi sembrano più piccoli” è il libro in cui racconta a noi che stiamo a terra le lezioni di vita imparate dallo Spazio.

31 ottobre ore 11.00

I PROMESSI SPOSI FANTASY?!? MA NON ERA UN ROMANZO STORICO?
Engaged: il libro di Renzo e il segreto di Lucia
Beppe Roncari

Presentazione di “Engaged”: fantasy storico che intreccia magia, storia e letteratura. Dilogia fantasy che rende un omaggio all’opera di Manzoni, nell’anno dei 150 anni dalla morte, scoprendone l’insospettabile attualità, in una storia che ai personaggi che tutti conosciamo unisce angeli, demoni, streghe e lupi mannari. Tutti elementi tratti dal folklore dell’epoca, ma anche dalla storia vera, come per esempio la storia dello spionaggio protoindustriale per sottrarre a Bologna il segreto dei torcitoi da seta.

31 ottobre ore 12.00

IL TRENTUNESIMO GIORNO
Eco-distopia sul cambiamento climatico
Dario Tonani

Presentazione dell’eco-distopia su un mondo post-apocalittico, un romanzo di grande respiro che dà voce alle inquietudini del nostro tempo. Da un mese piogge torrenziali flagellano senza sosta ogni angolo del pianeta. Il globo, dalla Groenlandia alla Nuova Zelanda, è avvolto in un plumbeo sudario di nuvole, in balia di eventi climatici estremi, improvvisi, devastanti. Il trentunesimo giorno il cielo si apre e dalle ultime nubi, assieme al sole, si affacciano stormi di sagome fluttuanti. Sono cadaveri! Migliaia, milioni di corpi che si fanno beffe della gravità rispondendo solo al vento e alle correnti d’alta quota. Da dove arrivano? Come ci sono finiti lassù? E perché qualcuno di loro esplode? Terrore e superstizione dilagano, la comunità scientifica brancola nel buio e anche la religione traballa.

Giornalista professionista e scrittore. In Urania sono usciti i romanzi Infect@ (2007), L’algoritmo bianco (2009) e Toxic@ (2011). La sua opera più nota e premiata è il ciclo di Mondo9, entrato nella “Top 10” dei migliori titoli di science fiction dell’anno sia in Giappone sia in Russia. Nel 2018, Dario Tonani è stato il primo scrittore italiano di fantascienza a essere pubblicato con un romanzo inedito – Naila di Mondo9 – nella prestigiosa collana Oscar Fantastica di Mondadori. Nel giugno di quest’anno, sempre per Oscar Fantastica, è stato pubblicato il romanzo “In trentunesimo giorno”.

1 novembre ore 11.00

LA PROTOARTE DEI ROBOT
La creatività ai tempi di ChatGPT e altri software di intelligenza  artificiale
Paolo Gallina

In che modo le macchine stanno modellando il paesaggio artistico contemporaneo? E l’intelligenza artificiale e l’automazione stanno creando nuove frontiere espressive?

Dal funzionamento basilare dei robot all’evoluzione storica dei “robot artisti”, e dal funzionamento degli algoritmi di intelligenza artificiale alla produzione di testi e immagini: che cos’è l’arte e come cambia la creatività nella nuova civiltà delle macchine? Attraverso esempi di sperimentazioni artistiche e i suoi personali progetti nel campo, Paolo Gallina traccia un percorso dall’arte generativa alla robotica, facendoci riflettere su cosa succede quando arte e intelligenza artificiale si intrecciano. Al pubblico di Mondofuturo presenta il libro “La protoarte dei robot” (Mimesis, 2023).

Paolo Gallina, laureato in Ingegneria meccanica, è Professore ordinario di Meccanica applicata alle macchine all’Università di Trieste. Esperto di robotica e interazione uomo/robot, esplora la robotica nell’arte, con particolare attenzione alla neuroestetica. Ha fondato all’ateneo triestino il Laboratorio di Meccatronica e Robotica, contribuendo all’arte algoritmica e robotica. Con i suoi progetti, indaga i processi mentali artistici e l’automazione, esplorando nuovi paradigmi comunicativi.

1 novembre ore 12.00

FARMACI CREATI DALL’AI: DALLA FANTASCIENZA ALLA SCIENZA
Come l’intelligenza artificiale sta rivoluzionando lo studio delle proteine e lo sviluppo dei farmaci
Silvia Onesti

AlphaFold non è una fantasia nata dalla penna di Philip K. Dick ma un algoritmo di intelligenza artificiale capace di determinare la struttura 3D delle proteine: una sorta di oracolo del terzo millennio che può accelerare la scoperta di nuovi farmaci.

Lo sviluppo di un farmaco è un processo lungo e costoso, e la probabilità di insuccesso, per ogni singolo tentativo, è molto alta. Il primo passo è l’individuazione di un “bersaglio farmacologico”: per esempio, nel caso di una malattia di origine virale bisogna identificare un componente che è essenziale per il virus; nel caso di tumori, invece, occorre trovare un meccanismo importante per la proliferazione cellulare. In moltissimi casi il bersaglio è una proteina: le proteine sono le macchine molecolari responsabili della maggior parte delle funzioni che avvengono negli organismi viventi e, come i macchinari, possono essere inattivate dall’inserimento di qualcosa (in questo caso una molecola) che ne blocchi il funzionamento. La biologia strutturale da decenni è uno strumento importante, che permette di “vedere” la struttura atomica delle proteine e quindi disegnare molecole che agiscano in modo mirato sui loro bersagli. Ora l’intelligenza artificiale può facilitare e accelerare ulteriormente il processo di drug discovery. Silvia Onesti spiega perché e come gli algoritmi di machine learning possono contribuire a personalizzare le terapie.

Dopo la laurea in Chimica all’Università di Pavia, Silvia Onesti si è trasferita al Dipartimento di Fisica dell’Imperial College di Londra per il dottorato in Biofisica, lavorando con David Blow, uno dei “padri fondatori” della Biologia strutturale. Dopo due brevi parentesi all’Università di Pavia e all’École Polytechnique (Parigi), ha ottenuto una posizione da Group Leader all’Imperial College, dove ha lavorato per più di 20 anni all’interfaccia tra fisica, chimica e biologia. Dal 2009 è rientrata in Italia, dove ha fondato e dirige il laboratorio di Biologia strutturale a Elettra Sincrotrone Trieste. La sua attività di ricerca è finalizzata alla comprensione degli aspetti molecolari delle proteine coinvolte nella duplicazione del DNA (un processo essenziale nella proliferazione cellulare) e nel mantenimento della stabilità genomica, e quindi nei meccanismi di difesa del DNA dai danni causati da agenti interni ed esterni.


NASCITA ED EVOLUZIONE DEL PORTO VECCHIO

Segnaliamo l’avvio, a partire dal prossimo giovedì 12 ottobre, ore 17-18, del corso ‘Nascita ed evoluzione del Porto Vecchio‘ a cura del giornalista e storico Zeno Saracino.

Porto Vecchio locandina

Il corso si propone di tratteggiare la nascita e lo sviluppo del Porto commerciale di transito o Punto Franco Nord, oggigiorno definito ‘Porto Vecchio’, dall’apertura della Ferrovia Meridionale Vienna-Trieste (1857) fino alle soglie della prima guerra mondiale (1914).
Verrà posta particolare enfasi sulle tecniche costruttive, l’architettura e l’archeologia industriale dei diversi magazzini costituenti l’ossatura principale del porto, comparando lo sviluppo dello scalo triestino con simili esempi europei e nord americani.

Sono previste cinque lezioni:

Giovedì 12 ottobre
1. Trieste e il mare: diversi modelli di portualità. Il porto della Tergeste romana, il porto di Carlo VI e il porto-emporio di Maria Teresa.

Giovedì 19 ottobre
2. La nascita del Porto Vecchio. Le cause, la scelta del luogo, i finanziamenti. Le fondamenta del porto: come avere un ‘fondo sicuro di costruzione’.

Giovedì 26 ottobre
3. Il treno e la nave. Il legame tra il Porto Vecchio e le ferrovie. Il ruolo del treno nella logistica ottocentesca.

Giovedì 9 novembre
4. I magazzini del Porto Vecchio. Caratteristiche tecniche e architettoniche. Il modello di Amburgo. Il Porto quale luogo di ‘sperimentazione’ edilizia. Gli edifici ausiliari: la locanda grande e i varchi di Giorgio Zaninovich.

Giovedì 16 novembre
5. L’archeologia industriale del Porto Vecchio: storia e funzionamento della Centrale Idrodinamica e della Sottostazione Elettrica di Riconversione. L’importanza delle gru idrauliche. Cenni storici sulla gru Ursus.

Presentazione corso Porto Vecchio (pdf)


SETTIMANA DAL 9 AL 13 OTTOBRE 2023

SETTIMANA DAL 9 AL 13 OTTOBRE 20231


SCRITTURA CREATIVA

È stato inserito nella programmazione un ciclo di 25 lezioni di “Scrittura creativa”.
Il Corso sarà tenuto dalla docente Loretta Marsilli.
Le lezioni si svolgeranno nella sede di via S. Francesco 2 il mercoledì dalle ore 15.30 alle ore 16.30.
Gli interessati possono iscriversi in segreteria.


SETTIMANA DAL 2 AL 6 OTTOBRE 2023

SETTIMANA DAL 2 AL 6 OTTOBRE 2023-11


KIZOMBA TRIESTE

Segnaliamo che la sede di via Pascoli n° 10 ospiterà corsi di danze Afrolatine/Angolane tenuti dai maestri diplomati Massimo D’Ambra & Antonella Vitale, ballerini e insegnanti con oltre 30 anni di esperienza nelle danze di coppia e diplomati e certificati da 10 ANNI in diverse discipline tra cui le danze Angolane (Kizomba – Semba – Tarraxinha).

Per informazioni e registrazioni:
Massimo & Antonella
info whatsapp 346 804 6404
fb page: *Kizomba Trieste®️
*Massimo D’Ambra Dance Teacher

KIZOMBA TRIESTE

Parti con noi dal 28 settembre a ballare le Danze Afrolatine/Angolane divertendoti!

☑️Non conosci la Kizomba? Questo è il Momento Giusto! Vieni a provare il CORSO BASE per principianti assoluti.
☑️ La conosci e hai già frequentato dei corsi? Vieni a imparare tecnica e figure moderne ai nostri CORSI OPEN.

PRIMA LEZIONE PROVA LIBERA

LEZIONI DI PROVA GIOVEDÌ 28 SETTEMBRE
presso la sala Auser in via G. Pascoli, 10, Trieste (pianoterra)
ORE 20.30 LIVELLO BASE (principianti assoluti)
ORE 21.30 LIVELLO OPEN (intermedio/avanzato)

Il Corso dura da ottobre a giugno ed è suddiviso in blocchi da 10 LEZIONI
NON SERVE ESSERE IN COPPIA!!!

NB.
– ll CORSO BASE è rivolto a chi non ha frequentato nessun corso base completo;
– ll CORSO OPEN (intermedio/avanzato) è rivolto a coloro che hanno frequentato almeno 1 corso e ballato almeno 1 anno.

Alcune informazione per conoscere meglio la Kizomba :
La Kizomba anche denominata “Tango angolano” è una danza di antiche tradizioni e ballata in coppia. Nasce nei primi anni novanta in Angola come evoluzione del Semba e unisce nella sua musica strumenti antichi e moderni; la sua interpretazione in passi di danza rievoca ritmi e movenze tipiche del popolo africano, in lettura moderna.
Com’è accaduto per tutte le danze, il cambiamento della musica nell’ultimo decennio ha modificato anche il modo di ballare la Kizomba, attraverso la creazione di nuove espressività e stili.
Interpretando le esigenze sociali e culturali delle nuove generazioni, ora si ballano ritmi più lenti e sensuali e, sempre più spesso, prevale la musica elettronica costruita in studio da dj anziché da gruppi musicali.
La Kizomba è un ballo emozionante ricco di tradizione, “rispettoso” del partner, adatto a qualsiasi età … un modo per trovare attraverso “l’abbraccio”, sia su musiche tradizionali che pure su musicalità più moderne, la comunicazione e la sensibilità che uniscono i ballerini in un’unica entità.
L’obiettivo del corso sarà conoscere la Kizomba in tutte le sue espressioni sia per interpretare i ritmi tradizionali sia le musiche moderne attraverso la KIZOMBA FUSION e portare gli allievi a vivere questo ballo di coppia con musicalità e sensibilità sui diversi tipi di musica proposti.


LOCANDINA TANGOTERAPIA1


LOCANDINA SCRITTURA CREATIVA1


Agli interessati segnaliamo il laboratorio creativo:

Pillole di teatro

IO MI RICORDO

Laboratorio creativo di scrittura e narrazione teatrale per persone over 60

modulo unico di 33 ore
14,15, 28, 29 ottobre – 18 e 19 novembre – 2 dicembre
sabati ore 10.00-13.00 e 15.00-18.00 – domenica ore 10.00-13.00

con Donata Forlenza e Antonio Rota – codirettori artistici del Teatro del Sole e Alessio Colautti- attore cantante da anni impegnato nella riproposizione del vasto repertorio di Angelo Cecchelin, il grande comico satirico triestino.

Il laboratorio si propone come un’occasione di aggregazione per le persone che, proprio in virtù dell’età, hanno maturato esperienze e memorie; abbiamo pensato pertanto ad uno spazio in cui sperimentare la propria capacità di creare e raccontare storie, in cui i ricordi, da una dimensione intima e personale, sotto la guida di un docente esperto, si trasformano in una vera e propria esperienza artistica, un momento di condivisione da rielaborare insieme agli altri, all’interno del gruppo. Il percorso di lavoro tratterà tecniche e ambiti espressivi tra loro collegati: composizione narrativa | esercizi di affabulazione | il canto e la musicalità |

E’ previsto un evento di restituzione dei risultati.

per maggiori informazioni:
www.miela.it/spettacoli/io-mi-ricordo/

Iscrizione al modulo: € 50,00. Il corso si attiverà con un minimo di 8 iscritti.
Iscrizioni entro sabato 7 ottobre 2023 sul www.miela.it sezione laboratori


Il 7 settembre Roberto Todero ha presentato il suo corso:

“STORIA MILITARE. STORIA DI FAMIGLIA. I 140 ANNI DEL REGGIMENTO 97”

Pubblichiamo la raccolta delle immagini proiettate durante l’incontro.

Trieste, Gli Asburgo e il reggimento 97 (pdf)


LOCANDINA CONF OSTEOPOROSI 231


NIA con Patrizia


LOCANDINA CONF PERINEALE 231


LOCANDINA CON POSTURALE 231


La stagione 2023-2024 dell’Università delle Liberetà si è aperta il 19 agosto con un Concerto per piano e archi, nell’Auditorium del Museo Revoltella, eseguito da musicisti di fama internazionale.
Vi è stata una notevole affluenza di spettatori.

FOTO DEL CONCERTO
in Galleria fotografica

CONCERTO sabato 19 agosto ore 20-4 dispensario copia