Università delle Liberetà


Gent.mi tutti

Come già comunicatovi in precedenza, pur non ritenendo di rientrare tra le categorie per le quali è obbligatoria la sospensione di tutte le attività, abbiamo ugualmente deciso di aderire a tale indirizzo in quanto intendiamo tutelare la buona salute di tutto coloro che si rapportano con la nostra Associazione.
In linea con l’indirizzo di limitare quanto più possibile i rischi di contagio, evitando gli spostamenti e le occasioni di assembramento, la sospensione di tutte le attività, non solo di quelle indicate all’art. 1 comma 9 lettera f (attività di motricità), ci è sembrata, dunque, la decisione più saggia nel rispetto della salute di tutti.
Per ridurre il disagio e venire incontro alle vostre esigenze, ipotizziamo di prolungare l’anno accademico anche nel periodo estivo, per raggiungere il completamento dei corsi in presenza.
Nel frattempo, per mantenere un contatto anche nel periodo di sospensione, abbiamo pensato di proseguire diversi corsi col sistema della didattica a distanza (online).
Gli iscritti ai vari corsi verranno contattati per verificare la loro possibilità strumentale e la loro adesione a tale sistema.
Molti docenti ci hanno già anticipato la loro disponibilità in tal senso, altri stanno verificando le diverse possibilità di poter in qualche modo offrire la loro collaborazione, fornendo delle lezioni già registrate da mettere nel nostro sito a disposizione di tutti.
Invitiamo docenti ed associati a contattare la segreteria alla mail uniliberetauser@gmail.com per proposte, suggerimenti, richieste di chiarimenti.
Allo stesso indirizzo potrete inviare anche richiesta di consulenza sulle modalità da seguire. Provvederemo a contattare gli interessati con l’aiuto di un esperto.

Apprezziamo la solidarietà che ci viene da tutti i docenti e dagli associati; è una manifestazione che gratifica tutti i volontari che cooperano per il buon funzionamento dell’organizzazione.
Questo spirito di amicizia e compartecipazione che emerge in questo momento di difficoltà, ci fa guardare al prossimo futuro con fiducia e sarà con questo spirito che appena possibile, riprenderemo i corsi in presenza. Naturalmente, sarà nostra cura aggiornare la situazione con continuità.
L’attuale sospensione da DPCM del 24 ottobre, e successivo del 3 novembre, va fino al 3 dicembre, prolungata fino all’8 dicembre per la festività.

A presto, grazie a tutti!


In seguito alle disposizioni del DPCM del 3 novembre, seguendo il principio di evitare spostamenti e mantenere il distanziamento sociale per diminuire quanto più possibile i contagi da Covid-19,
LE LEZIONI RIMARRANNO SOSPESE FINO ALL’8 DICEMBRE
La Segreteria resterà chiusa per lo stesso periodo
A MENO DI ULTERIORI RESTRIZIONI PER LA PANDEMIA LE LEZIONI IN PRESENZA RIPRENDERANNO MERCOLEDÌ 9 DICEMBRE

Per chiarimenti e informazioni utilizzare la email uniliberetauser@gmail.com


La segreteria è aperta con orario:
dal lunedì al venerdì al mattino dalle ore 10.00 alle 12.00,
martedì e giovedì al pomeriggio dalle ore 17.00 alle 18.30

Tel.  040 3478208  -  email: uniliberetauser@gmail.com



L’ASSOCIAZIONE

L’Università delle Liberetà è un’Associazione di Promozione Sociale affiliata all’Auser nazionale di cui fa propri la Carta dei Valori ed il Codice Etico. L’Auser è una associazione di volontariato e di promozione sociale, strutturata a rete sul territorio nazionale, impegnata nel favorire l’invecchiamento attivo degli anziani. L’attività dell’Università delle Liberetà, in particolare, è dedicata a soddisfare il desiderio di apprendimento che si manifesta nelle persone durante tutto l’arco della vita.

L’Università delle Liberetà è stata costituta nel 1997 e negli anni è andata crescendo e sviluppandosi e ormai è una realtà sociale e culturale consolidata che si affianca alle altre Università popolari presenti sul territorio.

L’Associazione propone ai suoi soci un centinaio di corsi differenziati in funzione della motivazione intrinseca che stimolano e della finalità formativa che perseguono: per star bene insieme agli altri e scoprire se stessi (laboratori di teatro, parole, musica, immagine); per stimolare la creatività (laboratori di creatività e inventività); per comunicare e mettersi in sintonia con gli altri imparando altre lingue; per stare al passo coi tempi (laboratori di multimedialità e computer); per rilassarsi (insieme in piscina e in palestra); per stare con gli altri (giochi di società e giochi individuali); per l’armonia del corpo e della psiche; per conoscere la nostra storia, il territorio e le tradizioni; per conoscere altri luoghi e altre civiltà; per rinfrescare e approfondire conoscenze, per avvicinarsi a conoscenze nuove.

Nell’ampio ventaglio di scelte proposto chiunque può trovare interesse per ampliare le proprie conoscenze, per mettere a confronto le proprie opinioni o per accostarsi a discipline che non aveva mai affrontato, in un’atmosfera di serenità e collaborazione che favorisce l’apprendimento, l’instaurarsi di nuove amicizie e la socializzazione.

Le lezioni in aula si svolgono da ottobre a maggio presso la Sede di via San Francesco 2,  e presso il Liceo Scientifico “G. Oberdan” sito in Via P. Veronese al n° 1. Le lezioni di ginnastica vengono effettuate in Sede, presso il Palazzetto dello Sport di Chiarbola e nelle Palestre convenzionate mentre le lezioni di Acquagym si tengono nelle Piscine disponibili in città.

Le iscrizioni normalmente iniziano a settembre ma è possibile iscriversi anche durante l’anno accademico.

Per maggiori informazioni sui Corsi disponibili consultare la pagina del PROGRAMMA DEI CORSI.

 



COMITATO DIRETTIVO

STATUTO APS APPROVATO DALL’ASSEMBLEA DEL 25-06-2019

CONTRIBUTI PUBBLICI


MESSAGGIO DEL PRESIDENTE
maggio 2020

Cari amici,

la lotta a questa pandemia che sta sconvolgendo il mondo intero, grazie ai sacrifici di tutti noi, ne sta riducendo gli effetti portandoci, in quel percorso per il ritorno alla normalità, alla cosiddetta “fase 2″.

Le attività produttive, gradualmente, ricominceranno a riprendere; le restrizioni sui movimenti saranno minori; le strade riprenderanno ad essere frequentate, i luoghi riprenderanno ad essere riempiti.

Si è raggiunto un equilibrio gestibile dal sistema posto in essere con forte ridimensionamento del contagio e della sua letalità.

Si potrà dire di aver sconfitto il virus solo con la messa a disposizione di tutti di un vaccino; per ora bisognerà continuare a convivere, prestando la massima attenzione a non rialzarne la virulenza, utilizzando le accortezze messe in atto in questo periodo trascorso in “quarantena” casalinga. Anzi, con l’avvio della fase 2, dovremo porre ancora più attenzione al rispetto delle regole per evitare che il livello di contagio si alzi nuovamente e ci precipiti in una nuova e, probabilmente più pericolosa, situazione di allarme.

Seguire le regole significa ridurre al minimo le possibilità di infettarsi e di essere inconsciamente veicoli dell’infezione. La copertura di bocca e naso (ove previsto) e il distanziamento sociale, insieme a tutte le regole di profilassi fin qui seguite, e che già facevano parte del nostro normale comportamento, rappresenteranno la nostra quotidianità per il futuro.

Gli ultimi decreti non forniscono indicazioni di cambiamento alle attività della nostra Associazione.

Ciò implica la chiusura delle nostre attività di presenza personale. È importante, tuttavia, che riusciamo a preservare la rete di rapporti umani con tutti gli Associati. A tale scopo cercheremo di utilizzare tutti i mezzi di comunicazione alternativi per tenere vivo il nostro rapporto, anche se necessariamente a distanza, almeno per ora.

Utilizzeremo il tempo, da qui a settembre, per studiare meccanismi progettuali necessariamente rinnovati per poter riprendere l’attività. Studieremo e porremo in atto progetti che possano coniugare una certa partecipazione di presenza accompagnata da una comunicazione digitale. Previa, naturalmente, una preparazione, nostra e degli Associati che vorranno seguirci, ai sistemi digitali che utilizzeremo.

Naturalmente, il nostro modo di operare non potrà prescindere dal mantenimento di criteri di sicurezza personale che dovranno sempre guidare le nostre scelte.

Ogni anno abbiamo chiuso la nostra attività con la rappresentazione dei lavori di alcuni gruppi. Non essendo possibile di presenza, quest’anno cercheremo di farlo mettendo sul sito e su facebook (fb) i lavori che nostri Associati ci faranno pervenire. Già sono state messe diverse cose che vi invitiamo ad andare a guardare.

Per tenere sempre aperto il canale comunicativo, la nostra mail uniliberetauser@gmail.com è sempre monitorata per eventuali richieste di informazioni e per suggerimenti. A tale scopo stiamo pensando ad un appuntamento con diretta facebook (fb) cui, coloro che già sanno utilizzare tale sistema, potranno facilmente partecipare. Sarà un modo simpatico di salutarci.

Naturalmente, per la parte dei corsi non potuti completare, come già preavvisato, seguirà a breve una comunicazione esplicativa che fornirà le diverse possibili modalità di rimborso.

Nel rimarcare che vi terremo informati sulle varie mosse future che riguarderanno tutti noi e nel fare a tutti i migliori auguri, a nome mio e di tutti i collaboratori dell’Associazione, vi porgo i più cordiali saluti e arrivederci a settembre.

Domenico Romeo


INTERVISTA AL DIRETTORE Trasmessa in diretta FaceBook da Trieste Cafè il 13 ottobre 2019 in occasione della Barcolana 51


INTERVISTA TRASMESSA DA TELE 4 IL 30 AGOSTO 2018 NEL PROGRAMMA TRIESTE IN DIRETTA


Radio Nuova Trieste Grandangolo: 26 settembre 2017 di Biagio Mannino

Analisi panoramica degli eventi:  Università delle Liberetà AUSER. Ospite: Sebastiano Truglio


Radio Nuova Trieste Grandangolo: 20 giugno 2017 di Biagio Mannino

Analisi panoramica degli eventi : Invecchiamento attivo. Ospite: Sebastiano Truglio Direttore dell’Università delle Liberetà di Trieste


I tesserati Auser usufruiscono di sconti per acquisti nei negozi convenzionati.

LIBRETTO CONVENZIONI UNIVERSITA aggiornato per 2019-20201


CERTIFICAZIONE DELLA QUALITA’

Il Comitato scientifico per la certificazione della Qualità, nominato dal Comitato Direttivo dell’Auser, dopo aver verificato la permanenza dei requisiti necessari al mantenimento del bollino blù di Qualità, nel 2017 ha rinnovato il riconoscimento all’Università delle Liberetà di Trieste per altri tre anni.

Il bollino blù è stato assegnato in precedenza nel 2012, quando il Comitato ha terminato la fase di valutazione delle domande per l’ottenimento del riconoscimento di qualità delle attività culturali e formative, avanzate dalle Università popolari e dai Circoli culturali del territorio nazionale. I requisiti, gli indicatori e i relativi criteri di accettazione sono stati definiti nei rispettivi “Regolamenti per la certificazione di qualità”, approvati dal Comitato Direttivo dell’AUSER nazionale, con l’obiettivo di fornire standard di qualità rilevabili e comuni alle diverse realtà territoriali, il cui raggiungimento è simbolicamente espresso dal bollino blù (per le Università popolari) e dal Bollino verde (per i Circoli culturali).

Le finalità di questo progetto consistono nel garantire a coloro che frequentano le attività di queste strutture, l’acquisizione di elementi significativi per la socialità, il rafforzamento di conoscenze e competenze culturali e professionali, l’arricchimento di curiosità ed interessi personali e nello stesso tempo valorizzare il costante lavoro ed impegno delle Università verso l’eccellenza, l’integrazione con altre realtà culturali del territorio, l’attenzione alle esigenze delle persone e dunque la capacità di rinnovamento dell’offerta.

   bollinoblu_400x400